Liberi da cose noiose come il lavoro d'ufficio e le vacanze scolastiche, i grandi della letteratura hanno fatto viaggi frequenti e prolifici, che hanno reso il loro racconto di terre lontane tanto più suggestivo quanto ancora più allettante. Prendi spunto per un viaggio in queste zone caldamente letterarie

Tenera è la notte, F. Scott Fitzgerald

Costa Azzurra, Francia

Fitzgerald è stato la prima persona a definire la costa francese un parco giochi. Il suo racconto di un’eterna estate e di una festa senza fine ha come sfondo seducente un Mediterraneo frizzante, con giovani abbronzati e ammalianti, e il fascino delle recenti “scoperte” Cannes e Cap d’Antibes baciate dal sole . Nella sua età dell’oro la Costa Azzurra è diventata rapidamente sinonimo di viaggi e gemella di Hollywood, e non ha perso nulla della sua brillantezza di allora. Per battere la Riviera in puro stile Dick Diver, avrai bisogno di un top morbido per lanciarti tra i vigneti e i campi di lavanda della Provenza, di uno yacht per navigare lungo la costa e rendere perfetta l’abbronzatura, un elegante prendisole o due, oltre a un discreto desiderio di Champagne e gioia di vivere. Vola fino all’Aeroporto Internazionale di Nice Côte d’Azur e sfreccia lungo la costa fino a Cap d’Antibe Plage de la Garoupe, la bella spiaggia descritta nel romanzo, per una vacanza in un ambiente ricercato, con una cucina raffinata e il sole del sud della Francia.

Come l'acqua per il cioccolato, Laura Esquivel

Messico

Il sensazionale Come l’acqua per il cioccolato di Laura Esquivel non vi trasporta semplicemente nel cuore del Messico rurale, ma proprio dentro il suo stomaco. Come il romanticismo, la rivoluzione e la vita del ranch sono fondamentali, il cibo è al centro del romanzo: ogni capitolo si svolge come se fosse una ricetta tradizionale. Dal peperoncino e il mole alle frittelle con la crema e alle salse di petali di rosa, le ricette incantate dell’eroina Tita hanno il potere di indurre lacrime, passione e un serio desiderio di salire sul primo volo per il Messico. Anche se il ranch del romanzo si trova nella parte abbastanza nord nel paese, la vera esperienza di Come acqua per il cioccolato ha più a che fare con la gastronomia che con la geografia, quindi fatti guidare dallo stomaco per una vera e propria lezione di cucina messicana. Atterrato a Cancun, la “Piccola Scuola di Cucina Messicana” di Puerto Morelos è una vera chicca – un po’ si impara, un po’ si mangia – ed è assolutamente autentica, con sette menù diversi, uno per ogni regione. Oppure, per qualcosa che sia più esclusivo, ci sono i corsi interni del Ritz-Carlton.

Camera con vista, E. M. Forster

Firenze, Italia

“Non si viene in Italia per simpatia”, ha scritto Forster nel suo classico romanzo della maturità, “ci si viene per viverci.” E in effetti, la sua eroina Lucy Honeychurch torna dal suo grand tour italiano molto cambiata, quindi deve esserci qualcosa di vero. La storia si svolge a Firenze e dintorni, con immagini placide che entrano nella famosa finestra, “belle colline e alberi e chiese di marmo e l’Arno che gorgoglia contro il terrapieno”. Immagini turbate da passioni violente, ma che creano, francamente, un effetto piuttosto divertente. Vivi una tua storia d’amore tra le piazze imponenti, l’arte e l’architettura del Rinascimento (è, dopo tutto, la patria del David di Michelangelo). Vieni per l’ora dell’aperitivo, per mangiare all’aperto e, naturalmente, per tutta una serie di panorami entusiasmanti. Potrebbe essere davvero un cambio di vita.

Fiesta - Il sole sorgerà ancora, Ernest Hemingway

Pamplona, Spagna

La fiesta: lotte con i tori, nottate fuori e bevute in loschi bar e piazze ancor più losche; caldo e polvere e musica e lussuria; spettacolo, esaltazione e il caos più totale; il torero aristocratico, l’ardente ballerina di flamenco e l’auto-esiliato scrittore americano esultante in mezzo a loro. Hemingway ha descritto il mondo, ma nessun altro paese meglio della Spagna – in particolare la sua amata Pamplona, a cui Fiesta – Il sole sorgerà ancora è, diciamo la verità, dedicato come una lettera d’amore. Come il protagonista Jake, Hemingway fece un pellegrinaggio per assistere alla sacra corsa dei tori e immergersi nella festa di San Firmino, un’esperienza davvero emozionante ancora oggi. Collegata da treni e autobus che partono regolarmente da Madrid e Barcellona, o voli interni proprio per Pamplona e con una vasta scelta di sistemazioni nel cuore della città, la vostra vacanza alla Hemingway è più accessibile della vostra prossima tapa.

Si vive solo due volte, Ian Fleming

Giappone

Se non sei il tipo da classici della letteratura ma un lettore più incline al pericolo e all’azione, innegabilmente nessuno fa viaggi lontani e avventurosi come James Bond:Si vive solo due volte dipinge un ritratto emozionante e allettante del Giappone. La sua Tokyo è veloce ed emozionante proprio come ci si aspetterebbe: auto in corsa, angoli bui, luci sfavillanti, belle donne e sakè a profusione. Ma se desideri una pausa dalla furia della velocità, prova a seguire i consigli di viaggio dello smemorato Bond che inizia una nuova vita in un tranquillo villaggio giapponese di pescatori. Anche se non è nominato nel romanzo, il tradizionale villaggio di pescatori di Tomonoura è una buona scelta. Un villaggio incontaminato e appartenente al mondo antico, vicino alla città di Fukuyama – che ha ispirato anche il film di Hayao Miyazaki “Ponyo”. I suoi templi aristocratici, i panorami splendidi e placidi, e l’atmosfera serena sono l’antidoto perfetto alla frenesia di James Bond e delle metropoli del Giappone.

Ispirato a dovere? Allora trova i voli e la sistemazione, poi dai un’occhiata alle nostre attività ed esperienze da fare a destinazione.

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti