Ispirazioni su dove andare e cosa fare nel 2015

Viaggio esperienziale personalizzato

Le tendenze di viaggio previste per il 2015 spaziano dal rifiuto delle guide alla completa personalizzazione della vacanza per vivere come la gente del luogo. Per assicurarti quest’esperienza, dai un’occhiata alla nuova generazione di tour operator che prestano attenzione a ciò che vuoi e, di conseguenza, costruiscono per te viaggi su misura che non troverai nelle guide.

Dicono che il 2015 sarà l’anno in cui si faranno viaggi esperienziali provando cose totalmente nuove – come la vacanza che ho trascorso cercando di fare il DJ radiofonico in uno spettacolo all’ora della colazione ad Austin in Texas, organizzato da una brillante società che si chiama Pivot Planet. Potresti preferire lo snorkeling polare in Antartide con Aurora Expeditions o fare campeggio in una tenda indiana nel nuovo Mustang Monument Wild Horse Eco-Resort nel Nevada nord-orientale.

La personalizzazione dell’esperienza di viaggio è molto innovativa: il tuo tour operator familiarizza sempre di più con le tue preferenze e le cose che non ti piacciono, riuscendo a migliorare il servizio offerto. Poi ci sono le esperienze organizzate in esclusiva per te, come la visita privata delle rovine di Tulum in Messico, prima dell’apertura al grande pubblico.

Fuga tra la gente del posto

L’autenticità è tutto nel 2015. Viaggiare oggi vuol dire uscire da ciò che è preparato, inserirsi nella vita locale e provare il senso autentico del posto in cui si è, contattando le grandi guide locali, seguendo i consigli dei concierge e, ancora meglio, soggiornando in un posto di proprietà e gestito da gente del posto. Prova il Jungle Bay Resort nella Dominica, di proprietà del carismatico Sam Raphael, o il Londolozi nelle Sabi Sands del Sud Africa, una riserva di caccia gestita dalla meravigliosa famiglia Varty.

Buona cucina

La buona cucina è la cosa più importante per il viaggiatore esigente. Ecco perché presto mangerò al Celler de Can Roca di Girona, nove assurdi mesi dopo aver prenotato (ha occupato di recente la posizione di ‘miglior ristorante’ del mondo’, anche se il Noma di Copenhagen ha appena riconquistato la corona). Non c’è esempio migliore della nostra nuova volontà di seguire uno chef in giro per il mondo della recente collaborazione tra Cox &Kings e MasterChef: Foodie Trips prende piccoli gruppi e li fa accompagnare dai vincitori di MasterChef in posti come il Marocco, il Vietnam e la Giordania. Inoltre è stata appena presentata Stirred, una nuova scuola di cucina ai piedi delle Dolomiti, gestita da Sarah Roberts, di “Tasting Places” (agenzia viaggi specializzata in avventure gourmet), a Villa Casagrande, la splendida residenza del XV secolo, appartenente alla sua grande amica, la contessa Brandolini d’Adda.

Piaceri semplici

Forse più che altro ci stiamo spostando verso i piaceri semplici della vita e preferiamo ottenere il massimo dalle nostre preziose vacanze, prediligendo i momenti di relax e il tempo di qualità insieme alle persone che amiamo. Alcuni opteranno per una elegante villa contemporanea nel nuovo Amilla Fushi Resort alle Maldive, un’isola con una gastronomia deliziosa per i pigri che sono soliti pranzare a casa. Io mi sento più portata per una notte in Svizzera, nel capanno del pastore dello Gstaad Palace (noto come Walig Hut) nei prati sopra l’albergo, mangiando fonduta a lume di candela sotto un cielo pieno di stelle.

Foto Kristi Johnson

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti