Da regioni meno conosciute e in procinto di esplodere ai luoghi di villeggiatura sempre più amati, passiamo in rassegna le migliori destinazioni di viaggio per il prossimo anno con l'aiuto del nostro esperto di jet-set Jonathan

Islanda

Islanda

I viaggiatori di lungo corso approfittano dei voli economici New York-Londra via Islanda per una sosta prolungata e un’avventura esotica che non si vive su qualsiasi vecchia isola: non sorprende quindi che gli scrittori di viaggio di TBEX mettano l’Islanda in cima all’elenco delle destinazioni da visitare nel 2016. Sorgenti di acqua calda, aurora boreale, vulcani attivi, iceberg, lagune luminose e una sorprendente fauna selvatica. E ora che l’isola nordica è stata nominata il Paese con la maggiore parità di genere al mondo, un viaggio in Islanda dovrebbe rivelarsi tanto illuminante quanto affascinante.

Nicaragua

Nicaragua

Il Paese più grande e meno densamente popolato dell’America Centrale (e ufficialmente il secondo più sicuro), è stato incluso in praticamente ogni tendenza di viaggio importante di questo decennio. Offre interazioni culturali autentiche e viaggi esperienziali grazie al paesaggio in gran parte incontaminato, selvaggio e variegato, condito con rovine Maya e isolotti pittoreschi, incredibili spot per surfisti e una popolazione accogliente, senza dimenticare il fiorente mercato ecoturistico. Il ministro del turismo ha messo a punto un intelligente modello di ospitalità sostenibile, che ha favorito l’apertura di nuove strutture eco-chic che sostengono anche la comunità locale.

Jonathan consiglia, “Raggiungi la fantastica costa del Pacifico. Con alcune delle città coloniali più antiche dell’America centrale, una vasta foresta tropicale che ospita più di 30.000 specie, centinaia di chilometri di spiagge sulla costa incontaminata, 28 vulcani e otto laghi vulcanici, il Nicaragua è una meta da non perdere”.

San Sebastián, Spagna

San Sebastin Spagna

Lo scorso anno, la Spagna è stata una delle mete turistiche più visitate, ma la maggior parte dei turisti invade le soleggiate coste meridionali, trascurando i Paesi Baschi. Ed è un vero peccato, perché la regione autonoma racchiude il meglio della cultura spagnola e francese, tra cui la gastronomia, e vanta la seconda più alta concentrazione al mondo di ristoranti stellati Michelin. Inoltre, ci sono bellissime spiagge, un museo Guggenheim a Bilbao e vini molto pregiati (ti dice qualcosa il nome Rioja?). Quest’anno, però, la città costiera di San Sebastián è stata eletta Città europea della cultura e si concluderà il relativo anonimato della regione con l’aggiunta di un anno di eventi culturali a una scena già molto vivace di per sé.

Mozambico

Mozambico

Jonathan: “Il Mozambico è uno dei tesori africani da scoprire e non compare nell’itinerario di molti viaggiatori. A oltre due decenni dal termine della guerra civile, con un governo stabile e una serie di nuove strutture di lusso aperte nel 2015 (&Beyond Benguerra Island, ad esempio, inaugurato nel giugno dello scorso anno… Prova solo a resistere ai suoi paradisiaci lodge privati), il Mozambico sta tornando sotto i riflettori ed è la destinazione perfetta per chi cerca spiagge di sabbia bianca e fantastiche immersioni in acque turchesi.”

Rio de Janeiro, Brasile

Rio de Janeiro Brasile

Una scelta scontata, forse, ma grazie alle Olimpiadi 2016, quale atlante non vuole aprirsi su Rio? Ufficialmente la destinazione più popolare del Sud America nel 2015, sede della Coppa del Mondo 2014, Copacabana, la caipirinha e il celeberrimo carnevale: i visitatori possono essere venuti per i Giochi, ma inevitabilmente sono rimasti per il sole, la sfrenata vita notturna e i luoghi impossibili da non fotografare (Pan di Zucchero, la Scalinata Selaron e il Cristo Redentore). Non sorprende che molte compagnie aeree abbiano aggiunto voli diretti per la città da ogni angolo del pianeta, così è ancora più facile da raggiungere.

Istanbul, Turchia

Istanbul Turchia

La situazione politica della Turchia non ha frenato i visitatori, che continuano ad affluire nel punto di incontro tra Oriente e Occidente. Istanbul è una delle mete turistiche che stanno crescendo più rapidamente al mondo, superando persino New York e Singapore a livello di popolarità. Come potrebbe essere altrimenti? Con il Bosforo, la Moschea Blu e il Grand Bazaar, siti storici e meraviglie architettoniche in ogni angolo, oltre a una straordinaria scena gastronomica che attinge alle numerose culture che hanno fatto tappa – o si sono fermate – sulle sue coste. Ed è una meta di viaggio che punta a espandersi sempre più con la costruzione del nuovo aeroporto di Istanbul, la cui apertura è prevista per il 2018 e sarà in grado di trasportare più di 150 milioni di passeggeri all’anno. Il nostro consiglio: anche se il ritiro bagagli è efficiente, visitala prima che diventi affollata all’inverosimile.

Costa orientale dell'Australia

Costa orientale dellAustralia

L’Australia non è una novità nelle liste delle mete più gettonate e si dimostra particolarmente attraente per coloro che, dall’emisfero nord, sono alla ricerca di climi più caldi nei mesi invernali. Quest’anno però attirerà ancora più visitatori grazie all’ultima serie di David Attenborough sulla Grande Barriera Corallina, patrimonio dell’UNESCO, in onda in oltre 130 Paesi. In collaborazione con l’ente del turismo australiano, il documentario in tre parti getta nuova luce su quella che è ampiamente considerata una delle sette meraviglie naturali del mondo. Tieni le pinne a portata di mano.

Naturalmente, mentre ti stai preparando per quel grande viaggio nel 2017, ci sono alcune altre cose a cui pensare… a cominciare dalla prenotazione di voli, hotel e auto a noleggio. Clicca su ‘prenota il viaggio’ e inizia la ricerca.

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti