Non è fastidioso atterrare in una bellissima città e, invece di andare in giro a visitarla, doversi affrettare per prendere una coincidenza? Ovunque andiate, fare una pausa durante un lungo viaggio con una mini-vacanza di 48 ore potrebbe essere la soluzione perfetta. L’ex giornalista di Which? Travel Jill Starley-Grainger ci spiega come sfruttare al meglio il proprio tempo in cinque famose destinazioni di scalo: Hong Kong, Dubai, Singapore, Amsterdam e Los Angeles.

Dubai

Dubai

Il modo più facile per raggiungere il centro città

Dal Dubai International Airport, il centro della città dista circa 50 minuti sia in metropolitana, sia in taxi, di cui la prima scelta è la più economica. Tuttavia, il venerdì mattina la metropolitana non è in servizio, mentre durante le ore di punta (dalla domenica al giovedì, dalle 7 alle 10 e dalle 16 alle 19), i taxi impiegheranno molto di più; verificate al vostro arrivo, così da scegliere l’opzione migliore.

Cosa fare

Fatevi letteralmente inquadrare presso il nuovo Dubai Frame (foto), una struttura gigante che “incornicia” parti della città mentre guardate attraverso di essa. Salite su una delle due torri alte 150 metri, quindi camminate per il ponte coperto che le collega e salutate le persone che fanno foto da sotto. La città è famosa per le spa, di cui una delle migliori è Talise Ottoman Spa presso il Jumeirah Zabeel Saray Hotel, in cui è possibile riprendersi dal jet lag ritemprandosi presso i diversi bagni turchi, le saune, le sale della neve e le vasche per la talassoterapia. Prenotate un biglietto con qualche giorno di anticipo per salire sulla Burj Khalifa, l’edificio più alto del mondo, che vanta un altezza di 828 metri, così da ridurre i tempi di attesa in coda (in particolare se volete usufruire dei turni all’alba o al tramonto, i più richiesti).

Dove mangiare

Per gustare uno dei pasti più autentici di Dubai bisogna andare, incredibilmente, in un centro commerciale. Assaporate piatti libanesi, egiziani, marocchini e dei Paesi del Golfo Persico, presso il ristorante all’aperto Khan Murjan nel Wafi Mall.

Dove pernottare

Per godere della passione di Dubai, pernottate presso il sontuoso Palazzo Versace Dubai. Prenotate con sufficiente anticipo per usufruire delle migliori offerte.

Hong Kong

Hong Kong

Il modo più facile per raggiungere il centro città

Il treno Airport Express impiega 24 minuti per arrivare al centro di Hong Kong da Hong Kong International Airport.

Cosa fare

Salite, a piedi o in tram, in cima al The Peak, il punto più alto dell’isola di Hong Kong, in cui potrete ammirare la vista del Victoria Harbour e dei grattacieli di Hong Kong sottostanti. Fate un salto al Wong Tai Sin Temple (2 Chuk Yuen Village, Wong Tai Sin, Kowloon), un gigantesco tempio tradizionale cinese dalle colonne rosse, i tetti d’oro e dettagli intarsiati. Successivamente, preparatevi alla folla del Ladies’ Market, una via lunga un chilometro piena di bancarelle in cui si vende di tutto, dalle t-shirt e le bustine da tè alle cianfrusaglie per turisti. Ritempratevi con un giro rilassante sullo Star Ferry, un’opzione molto economica, da cui potrete ammirare ogni tipo di giunche, case galleggianti e barche a vela presso il Victoria Harbour; per qualcosa di più raffinato provate invece la  Dukling (foto), l’unica antica giunca da pesca che ancora veleggia lungo il porto.

Dove mangiare

Al ristorante Seafood Room è possibile assaporare piatti di frutti di mare misti come ostriche, gamberetti, granchi, ricci di mare, ceviche e sashimi, con una splendida vista sul Victoria Harbour.

Dove pernottare

Ovolo Central è un’opzione intelligente ed economica: è stato appena rinnovato e si trova vicino alla stazione centrale, in cui potrete prendere l’Airport Express per tornare in aeroporto e prendere la coincidenza.

Amsterdam

Amsterdam

Il modo più facile per raggiungere il centro città

I treni per la stazione centrale di Amsterdam impiegano circa 20 minuti dall’aeroporto di Schiphol.

Cosa fare

Ad Amsterdam tutti vanno in bicicletta perché è il modo più bello per girare in questa bellissima città. Noleggiate una bici e pedalate lungo i canali del quartiere di Jordaan con le sue case dai tipici tetti, accoglienti pub e negozi indipendenti in cui è possibile acquistare formaggi locali e articoli di moda. Prenotate in anticipo per saltare le serpeggianti code di visitatori dell’Anne Frank Museum, una toccante esperienza all’interno della casa in cui la famiglia Frank si nascose durante la Seconda Guerra Mondiale. Successivamente, scegliete quale visitare tra le gallerie d’arte più belle al mondo: Van Gogh, sede della più grande collezione delle opere del pittore, il Rijksmuseum, che ospita opere di Rembrandt, Vermeer e di altri grandi maestri, o il Stedelijk, che ospita opere di arte moderna create negli ultimi 140 anni. A seguire, trascorrete un paio d’ore in un delizioso giro in barca dei canali, rilassandovi con un bicchiere di bollicine mentre navigate lungo la città.

Dove mangiare

Se desiderate gustare dell’abbondante cibo danese casalingo in un’ambientazione vintage, andate a Moeders, arredato come il salotto di una nonna. Lasciate spazio nello stomaco per la torta alle mele fatta in casa, servita con gelato alla vaniglia.

Dove pernottare

Situato nel quartiere Jordaan, su uno dei più bei canali di Amsterdam, Andaz Amsterdam (foto) vanta 122 stanze decorate in modo classico (tulipani o motivi Delft, il simbolo con le tre x della città), ma con un eccentrico tocco moderno.

Los Angeles

Los Angeles

Il modo più facile per raggiungere il centro città

I taxi da LAX impiegano 20-40 minuti per arrivare alla maggior parte dei punti della città; tuttavia, ci vorrà più tempo se si arriva durante le ore di punta (dal lunedì al venerdì, dalle 7 alle 10 e dalle 16 alle 19).

Cosa fare

Indossate costume e occhiali da sole e dirigetevi subito presso i rooftop pool bar di West Hollywood, da cui potrete ammirare ampie viste della città mentre mangiate, bevete o nuotate. Due dei migliori sono l’appariscente Skybar presso il Mondrian (foto) e il Private Rooftop in stile retro-glam presso il Petit Ermitage. Date un’occhiata dietro le scene durante un tour dei Warner Bros Studio, in cui potrete visitare i set delle produzioni attuali, oltre che vecchie scenografie, come il Central Perk Café di Friends. Dirigetevi verso Venice Beach per vedere i pattinatori, i bodybuilder e gli skateboarder che si pavoneggiano in questo tratto di spiaggia dall’aria carnevalesca. Immergetevi nell’arte presso The Getty Center: la sua sinuosa architettura bianca e i variegati giardini paesaggistici sono tanto mozzafiato quanto le antiche e nuove opere d’arte ospitate al suo interno.

Dove mangiare

I tacos vegani, le tamales e le enchiladas presso Gracias Madres sono preparati con autentiche salse e spezie messicane, usando ingredienti californiani acquistati localmente. Si tratta di un vero e proprio luogo di culto a West Hollywood, per cui prenotate in anticipo o arrivate prima per mettervi in coda.

Dove pernottare

Pernottate in una delle bellissime stanze bianche del Mondrian e avrete l’accesso mattutino alla piscina sul tetto, riservato ai soli ospiti dell’hotel.

Singapore

Singapore

Il modo più facile per raggiungere il centro città

I taxi rappresentano un mezzo economico e rapido e impiegano circa 30 minuti per raggiungere il centro della città da Singapore Changi Airport.

Cosa fare

Gli straordinari Gardens by the Bay sono un’oasi fantascientifica al centro della città con cupole in vetro, torri “Supertree”, siepi potate a forma di animali, fiori esotici e foreste pluviali, oltre a imperdibili show di luci laser che si tengono ogni sera. Orchard Road pullula di articoli di moda di stilisti internazionali, ed è anche sede di Keepers, in cui sono esposti i talenti locali. Dirigetevi presso la Little India, il quartiere più piccante della città, e fate un giro tra le bancarelle di cibo del Tekka Market (all’angolo tra Bukit Timah Road e Serangoon Road), prima di rifocillarvi con il tipico pane indiano, il roti prata e curry alle verdure accompagnati da tè allo zenzero. E, anche se è un cliché turistico, ma non per questo meno magnificente, gustatevi un Singapore Sling tra l’architettura coloniale del Raffles Hotel. Non è proprio a buon mercato, ma ne vale la pena.

Dove mangiare

Probabilmente il pasto stellato Michelin più economico al mondo è servito presso Hill Street Tai Hwa Pork Noodle, un umile chiosco di Crawford Lane, al quale è stata assegnata una delle ambite stelle.

Dove pernottare

Con il suo rooftop bar, le stanze dai ricchi colori e la posizione di eccellenza a Chinatown, lo Scarlet Hotel è un luogo economico in cui pernottare ma pur sempre lussuoso.

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti