Mentre il cibo è diventato una parte del viaggio importante tanto quanto l'abbronzatura, ci sono destinazioni gastronomiche che, da sole, meritano il passaggio tra continenti. Ti presentiamo cinque ristoranti di fama mondiale che dovrebbero finire dritti nella tua lista delle cose da fare nella vita

Central, Lima, Peru

Il successo della cucina sudamericana è esploso negli ultimi anni, e a guidarlo è il giovane chef sperimentale Virgilio Martínez Véliz. Originario del Perù, possiede un ristorante stellato Michelin a Londra, ma la sua impresa di punta è l’elegante e alla moda Central a Lima, che è stato in cima alla classifica dei World’s 50 Best Restaurants del 2014. Insieme a sua moglie, la chef Pía León, Virgilio ha creato un menù degustazione che attraversa le diverse cime del Perù, con ingredienti ricercati che vanno dall’oceano alle Ande. Inizia il pasto con un Pisco, un cocktail aspro fatto con infuso di foglie di coca, per poi passare al menù degustazione Mater Elevations con 17 portate – un’avventura di consistenze, sapori e combinazioni selvagge.

Maaemo, Oslo, Norvegia

Chiunque mangi in questo ristorante a due stelle Michelin nella capitale della Norvegia dovrebbe avere un sacco di tempo. Piuttosto che un pasto, il menù degustazione stagionale è uno spettacolo teatrale, con alcuni piatti che sono più vicini a un esperimento chimico che a un piatto tipico. Utilizzando prodotti biologici e biodinamici, Maaemo propone un percorso nel territorio norvegese, dove anche i materiali per servire a tavola – come i taglieri ricavati da vecchie macine – rivelano un significato locale. Un piatto straordinario è l’aragosta su letto di rami di abete raccolti nelle foreste dei dintorni. Arrivando a tavola in una nuvola di azoto liquido, spande nella stanza l’atmosfera del Natale. Anche se minimalista nell’arredamento, non c’è niente che sia sobrio nel cibo.

The Fat Duck, Bray, UK

Con non meno di tre stelle Michelin, il Fat Duck di Heston Blumenthal offre un’esperienza culinaria che non è seconda a nessuna. Il menù degustazione (il vino è un extra) richiede almeno quattro ore e mezza per essere completato e contiene una miscela sublime di momenti di follia (gelato uova e pancetta, “cotto” di fronte a te, al tuo tavolo), di genialità (nitro-aperitivi in camicia, che sembrano esplodere e sciogliersi in bocca nello stesso istante) e di puro piacere (pensa di portare a casa ‘’quello che vuoi).

Noma, Copenhagen, Danimarca

Dopo più di un decennio trascorso sorprendendo il mondo con piatti raffinati e senza fronzoli, in cui l’attenzione al dettaglio è di primaria importanza, René Redzepi è ancora al top della sua categoria, avendo riconquistato il primo posto nella classifica dei World’s 50 Best Restaurants nel 2014. Servendo solo cibo dalla terra e del mare, egli tenta di connettere le persone al territorio nordico, e il suo approccio semplice, ma a volte scioccante, ha avuto successo con i clienti: per esempio, nel 2015 un gambero vivo coperto di formiche ha fatto particolare scalpore al pop-up del Noma a Tokyo. Ospitato nel magazzino di una banchina dall’aspetto austero, l’arredamento riflette l’approccio diretto di Redzepi al cibo – un approccio che ’è valso al Noma due stelle Michelin. Il pasto inizia con dieci snack come latte caramellato e fegato di rana pescatrice, e continua con altre dieci portate, in cui ingredienti come il ravanello e il lievito rivelano vette sorprendenti.

The Sugar Club, Auckland, Nuova Zelanda

Questo ristorante simbolo fu inaugurato a Wellington quasi 30 anni fa, prima di attraversare tutto il mondo per spostarsi a Londra. Ora, Peter Gordon è tornato a casa e si è stabilito al 53° piano della Sky Tower di Auckland. Con una struttura in ottone sfavillante, lo spazio dall’illuminazione tenue è a tema Art Deco, con clienti chic ma casual che producono un chiacchiericcio costante e vivace. Piccoli piatti in stile tapas si concentrano su ingredienti di provenienza locale (come agnello, capesante e noci di macadamia) ma il menù è fortemente influenzato dalla cucina internazionale, in particolare quella asiatica. Con una parete di finestre che avvolgono lo spazio circolare, tutti possono godere della vista scintillante sulla città.

Per altre raffinate esperienze culinarie del mondo, guarda la selezione dei migliori ristoranti locali fatta dai nostri esperti, poi esplora le offerte esclusive presenti nel programma Taste di American Express.

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti