Che tu sia un dilettante, un Instagrammer, un fotografo professionista o semplicemente stai provando a scattare qualche foto delle vacanze senza il dito davanti, un po' di consigli non fanno mai male, soprattutto quando si tratta di un esperto del settore. Preparati quindi all'avventura con un pluripremiato fotografo di viaggio, apprendendo i trucchi del mestiere strada facendo

riproduci

1) Riduci il kit all'essenziale

Un’affermazione che può suonare strana vista la quantità di attrezzatura con cui viaggio, ma se sei agli inizi dovresti cercare di non eccedere. Una fotocamera e un paio di obiettivi. E nessuno dei due obiettivi deve essere uno zoom. In questo modo sarai spinto a sfruttare al meglio le tue dotazioni e scatterai foto più belle. Promesso.

2) MA... porta l'attrezzatura di riserva

Le cose si rompono spesso e bisogna considerare tale eventualità. Anche la riserva della riserva. A meno che non sei agli inizi e a corto di soldi… nel qual caso, incrocia le dita.

3) Treppiedi, treppiedi, treppiedi

Li uso per scattare in interni, per le esposizioni lunghe al crepuscolo, per ritratti impeccabili e molte altre cose. Potrai portarne uno piccolo nella borsa a tracolla. La maggior parte delle fotocamere ha una modalità “Blocco specchio” che dovresti usare su un treppiede per un’esposizione lunga; minimizza il ribaltamento dello specchio e di conseguenza le vibrazioni dello scatto. Ho un debole anche per le piastre Really Right Stuff (RRS), così la fotocamera non si muove di un millimetro quando la metto sul treppiede.

4) Quando non parli la lingua

4 Quando non parli la lingua

Sorrisi e ampi gesti riescono di solito a supplire a questa carenza.

5) Pianificazione

Per essere un grande fotografo di viaggio devi saper fare bene entrambe le cose: viaggiare bene e fotografare bene. Quasi tutto il lavoro importante per la fotografia di viaggio viene fatto in anticipo; non ha senso arrivare in un posto nuovo se poi non sai che pesci prendere. Tutta la logistica – dove alloggiare, dove scattare, quando scattare, contatti utili – viene organizzata molto prima di iniziare a fotografare.

6) Se fotografi cibo

La luce naturale è la tua migliore alleata. Nel 95% dei casi metto il piatto vicino a una finestra; puoi portare un piccolo riflettore per bilanciare la luce. Riflessi e lumeggiature speculari sono nemici della mia estetica, quindi cerco di diffondere la luce in modo che risulti incredibilmente morbida per il cibo. Non c’è niente di peggio di un piatto con un aspetto oleoso (anche se il burro è delizioso).

7) Fotografa i paesaggi urbani dopo il tramonto

Ho scoperto che alcuni dei colori più intensi del cielo compaiono circa 15 minuti dopo il tramonto. Il cielo è ancora di un blu intenso, ma hai anche lo scintillio delle luci della città. Naturalmente dipende dalla latitudine, dal periodo dell’anno e da un milione di altre cose, ma non pensare di dover fare armi e bagagli solo perché è calato il sole. Trattieniti per un po’ e vedi cosa succede.

8) Aspetta un colpo di fortuna

8 Aspetta un colpo di fortuna

Nella maggior parte dei servizi fotografici di viaggio ricevo un elenco di luoghi, piatti o persone da fotografare nell’arco di un paio di giorni. Ed è importante fotografarli tutti. È altrettanto importante considerare il tempo necessario per tutti quegli scatti non compresi nell’elenco e che spesso risultano essere i migliori

9) Non risparmiarti

Alcuni dei miei scatti migliori sono venuti fuori mentre mi lamentavo di che seccatura fosse farsi quaranta rampe di scale per una vista… svegliarsi alle 2 del mattino per fotografare l’alba… avvicinarsi a uno sconosciuto vestito in modo bizzarro per un ritratto… decidere di affittare una renna per tre giorni. Quando senti quella vocina in testa che ti dice “Può bastare così”, mettila a tacere e vai avanti.

10) Stai attento a cosa ingurgiti

Quando sono in luoghi remoti sto molto attento a cosa mangio. Non posso permettermi di stare male. Anche se sto facendo un grandioso reportage sul cibo cinese, c’è lo zero per cento di possibilità che io provi il piatto misterioso del venditore di strada. Riso fritto? Ci sto.

11) ...e dormi

Per me dormire è fondamentale. Riposare bene prima di un servizio fotografico mi consente di essere più creativo, paziente e in genere meno intrattabile.

Se vuoi affinare ulteriormente la tua tecnica fotografica, cosa ne dici di un corso intensivo in Marocco? Oppure prova un’altra di queste eccezionali vacanze di apprendimento

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti