La blogger e giornalista di moda e lifestyle Babette Radclyffe-Thomas stila una lista delle migliori boutique dei designer -compresi quelli indipendenti- di Hong Kong

Ho trascorso il mio periodo di formazione da adolescente a Hong Kong, così, dopo il master in giornalismo di moda a Londra, ho deciso di tornare come giornalista bilingue in questa giungla di cemento e creatività, con la missione di scoprire i trend più recenti della moda.

La temperatura a Hong Kong durante l’inverno scende fino a un triste minimo di 10°C, ma i suoi abitanti non lasciano che ciò sia d’intralcio al gioioso spirito vacanziero e al ricco calendario di feste che hanno luogo nel periodo tra Natale e Capodanno. E se sei in visita qui per le vacanze, fare shopping per te e per i tuoi cari sarà un piacere imperdibile.

I grandi magazzini sfavillanti

In qualità di scrittrice di moda e lifestyle, mi piace pensare di sapere esattamente dove andare a trovare l’abito che non indosserà nessun altro. La mia prima tappa in Central è il grande magazzino cool Joyce, dove troverai collezioni esclusive e nuovi designer cinesi come Xander Zhou e Yang Du. Dall’altra parte della strada c’è il negozio di abbigliamento maschile The Swank, ospitato nel seminterrato del Landmark. Questo elegante grande magazzino ha recentemente presentato una nuova ed entusiasmante lista di designer internazionali affermati ed emergenti, deliziando gli appassionati di shopping della città particolarmente attenti alla moda. Poi mi dirigo al Lane Crawford, multipiano e luccicante, situato nell’IFC (l’International Financial Centre, anche se ha altre grandi sedi in città). Un’istituzione di Hong Kong dal 1850, Lane Crawford è famosa per trattare alcune delle ’marche più di nicchia della città. Anche una visita al famoso centro commerciale Pacific Place è un must, naturalmente. È’ottimo per i marchi di bellezza – l’elegante galleria ospita le prime boutique monomarca Natura Bissé e Yves Saint Laurent al mondo.

Negozi indipendenti di moda e lifestyle

Fare shopping nello scenario locale del design e andare a caccia di produttori del posto mi garantisce di trovare un regalo unico da portare alla famiglia quando faccio ritorno a casa. Vai ad Aberdeen Street a Soho per fare shopping di casalinghi eccentrici e carismatici dei designer locali Douglas Young e Benjamin Lau, come le candele “doppia felicità” nel loro negozio Goods of Desire, o di deliziose marche di accessori come Chocolate Rain. Konzepp, dal nome molto azzeccato, uno dei concept store più cool di Hong Kong, è un hub creativo situato nella zona hipster di Sheung Wan (i creativi della città si ritrovano spesso alle feste imperdibili del quartiere). Un recente pop-up store del marchio è stato aperto nell’esclusivo centro commerciale The Landmark ed è stata utilizzata una scaffalatura di bambù in negozio per esporre i suoi disegni d’avanguardia per marchi come Berthold, Faye Woo e TandT Bangkok.

La boutique di lusso

Vicino a Central, l’elegante Shanghai Tang Mansion su Duddell Street si trova in un negozio ridisegnato che fonde, senza forzature, l’estetica occidentale del marchio con dettagli orientali. È ben fornito di prodotti magnifici che sono sempre graditi a tutta la famiglia (pensa a un profumo Ginger Lily e a un cashmere della Mongolia decorato con stampe e simboli cinesi).
Ora il piano superiore ospita anche eventi culturali del Duddell’s. Un faro per tipi creativi e artisti nel quartiere degli affari Central, il centro culturale dell’attico serve una deliziosa e innovativa cucina cantonese oltre ad ospitare un programma annuale di mostre d’avanguardia che comprende una selezione di affascinanti manifesti di propaganda cinese del XX secolo dalla collezione di Victor Lo.

Il quartiere dei creativi affermati ed emergenti

Nella parte est dell’isola, Wong Chuk Hang è diventato, a sorpresa, l’ultimo quartiere creativo emergente. La zona è ora sede di Editus, una boutique di lifestyle da uomo che si trova in un edificio industriale riqualificato, con soffitti a vista e una caratteristica atmosfera da loft di New York. Condivide lo spazio con il famoso ristorante Butchers Club Deli, che propone alcuni dei più deliziosi salumi della città.

Quando ne hai abbastanza di fare shopping

A conclusione di un’allegra giornata di shopping, vado in uno dei miei posti preferiti, Bibo. Un eccellente menù di cocktail sperimentale accompagna opere stravaganti di artisti di fama mondiale come Jeff Koons, Yayoi Kusama e Takashi Murakami. Il mio cocktail fisso è il Coffin Varnish, un nome certamente sinistro per un potente mix di Early Grey Imperial e Ruinart Blanc de Blancs Champagne: il modo perfetto per concludere una lunga giornata trascorsa sui marciapiedi e a sperimentare ciò che ha da offrire il mondo della moda di Hong Kong durante le feste.

Foto Olaser / Getty

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti