Anche un cittadino del mondo come te quest’inverno potrà sentirsi a casa in qualsiasi luogo della terra, basta scegliere l’hotel giusto. La scrittrice di viaggio Anna Hart celebra i city hotel che sanno come farti sentire ancora meglio che a casa...

C’è sempre un po’ di magia nella formula di qualsiasi hotel di vero successo. In qualità di scrittrice di viaggio, il mio compito è quello di valutare il calore dell’illuminazione, il buon gusto dei dipinti alle pareti, l’eccessiva vivacità del servizio, la collocazione funzionale o meno degli interruttori nei bagni, e tutta una serie di altri elementi. Ma un hotel che sa farti sentire come a casa è molto più della somma delle sue parti, e noi viaggiatori lo percepiamo subito, fin dal momento in cui mettiamo piede nella hall; ci sentiamo avvolti dall’ospitalità, gentilmente invitati a rilassarci e sospinti verso il benessere. Anche da solo e al centro di una grande città sconosciuta, questi hotel sapranno condurti dritto al loro cuore.

Miami

Miami

Con la sua cucina cubana, i beach club e i suoi eleganti hotel in stile Art Deco, questo polo mondiale sfacciatamente sfarzoso e glamour è da sempre noto per l’eccezionale accoglienza che sa riservare ai suoi ospiti. E con una così vivace scena culturale e bar e ristoranti invitanti, l’hotel perfetto a Miami è quello che sa metterti al centro della vita cittadina offrendoti allo stesso tempo un rifugio quando quello di cui hai bisogno è una boccata d’aria (condizionata). Negli anni Novanta, Il Delano ha trasformato South Beach in un parco giochi per ricchi e famosi, in cui si possono fotografare top model del calibro di Kate Moss e Naomi Campbell in posa distese su divani bianchi nella hall accanto a personaggi come Prince e Madonna. Questo boutique hotel minimalista, chic, progettato da Philippe Starck, è oggi un’icona di South Beach – oltre che uno dei suoi cuori pulsanti – e continua a riservare ai suoi ospiti una calorosa accoglienza con la stessa determinazione di sempre. Dai bungalow a bordo piscina alla sempre affollata hall del Beach Club, al Delano sei sempre dove devi essere.

Più giù lungo la Ocean Drive, The Betsy (foto sopra) è un hotel vecchio stile coloniale dall’animo giovane situato proprio nel cuore della South Beach Art Deco, con tendine in stile coloniale e scintillanti interni bianchi. La natura raffinata di The Betsy va oltre l’estetica e si ritrova anche nelle serate jazz, nei salotti letterari e nei suoi angolini più reconditi rifugio per scrittori; è un hotel vista mare dall’animo artistico, e anche se il suo aspetto non è male, è ciò che nasconde al suo interno a invitare i suoi ospiti a tornare qui. I lavori di ampliamento sono in corso. The Betsy sarà presto più grande e migliore che mai. L’ala coloniale sarà conservata in combinazione con la nuova sezione in stile Art Deco (già Carlton Hotel), riprogettato per sposarsi al meglio con la vibrante e rilassante atmosfera di The Betsy. Ma la sua lussuosa accoglienza non si limita a dare a te il benvenuto; anche i cani sono ben accetti qui, e sono i primi ad essere instagrammati senza ritegno, anche al The Betsy. Non ci pensare troppo e prenota un massaggio per due, tu e il tuo cane, e immergiti un po’ più a fondo nell’atmosfera accogliente di questo hotel. E quando sarà il momento, farai fatica a rassegnarti all’idea di partire.

Hong Kong

The InterContinental Hong Kong

Assieme al suo vicino membro dell’ASEAN, Singapore, Hong Kong ha perfezionato l’arte del costruire hotel moderni di lusso, fissando nuovi standard per le strutture ricettive nelle città asiatiche. Mentre la città lentamente trova modo di esprimere il suo fermento culturale e il suo potenziale di business, anche il panorama degli hotel sta vivendo la stessa evoluzione, con un’offerta sempre più attenta ai bisogni del cliente, in grado di riservare accoglienza calorosa e intimità oltre che strutture per affari efficienti e funzionali. The Peninsula – o “The Pen” come viene soprannominato – è stato fondato nel 1928, ma a dispetto della sua facciata in stile coloniale e della flotta di Rolls-Royce parcheggiate all’esterno, non c’è nulla di datato o di esageratamente formale in questa vecchia signora. Piuttosto uno staff preparato e accogliente (oltre il 30% dello staff lavora da oltre 10 anni nell’hotel!) e quella caratteristica, rassicurante vista familiare sul porto di Hong Kong.

Se stai cercando un po’ di quiete, al The InterContinental (foto sopra) potrai sentirti come a casa. L’esterno, a dire il vero un po’ anonimo, nasconde la struttura interna dell’hotel che si ispira al Feng Shui. Il suo design particolareggiato lo rende simile più ad un club futurista che non ad un hotel di centro città. Ti ritroverai a esitare nella hall, in cerca di ispirazione per la tua casa dei sogni del futuro. Circa i due terzi delle sue lussuose stanze hanno vista sul porto, mentre la hall a vetri si estende su tre piani, dando un ruolo centrale alla vista mozzafiato. Anche se starai per un breve soggiorno, questo panorama ti diventerà intimamente familiare e sarai inevitabilmente sedotto dal singolare fascino di Hong Kong.

Sydney

QT Sydney Sydney Australia

Sydney è stata a lungo ingiustamente definita la sorella più bella ma meno interessante di Melbourne. Ma la città di porto che gli abitanti di Sidney conoscono è una città intensa, e la scelta dell’hotel giusto saprà catapultare i viaggiatori in quartieri artistici o in interessanti ristoranti ancora inesplorati. Sydney non ha soltanto un bel volto, è una delle città più vivibili del mondo, e saprà offrire grandi ricompense a chi avrà la pazienza di conoscerla.

Vicino allo State Theatre, lo stravagante boutique hotel QT Sydney (foto sopra) ha dettato nuovi standard per gli hotel di design della città. Stipato com’è di oggettistica dal sapore casalingo e dettagli bizzarri è quanto di più lontano possa esserci da un ordinario city hotel. Lo staff dell’hotel è più amichevole che formale (e saprà consigliarti i migliori chioschi ambulanti o le osterie del momento) e la commistione di mobili modernisti anni Cinquanta e di opere d’arte dal gusto eccentrico ti farà sentire come un ospite da un amico favolosamente trendy.

All’Ovolo 1888 Darling Harbour ogni stanza ha l’aspetto del loft dei tuoi sogni, e lo staff giovane, amichevole e preparato accresce la sensazione che qui, in questo magazzino per la lana convertito a hotel, si faccia sul serio. Anche se prenoterai l’accogliente e minimalista stanza “Shoebox”, potrai usufruire degli spazi pubblici, pensati per lasciarti il tempo di indugiare. Autoproclamato paradiso dei fan di Instagram, offre ai suoi viaggiatori amanti del click uno scenario che amici e familiari non potranno che invidiare.

E altrove...

Sofitel So Singapore

Nessuno è in grado di offrire un’ospitalità vecchio stile tanto quanto Claridges, situato nel quartiere Mayfair di Londra, mentre il The Roxy a New York ti inonderà della luce calda dei più moderni jazz club al varcare della soglia. A Edimburgo, il G&V Royal Mile (foto di copertina) combina elementi decorativi neon e sobrietà con la consueta accoglienza scozzese nel cuore della città. E ancora, il Sofitel So porta con sé una spensierata ventata parigina nella Singapore del centro (foto sopra).

Se nei racconti che hai appena ascoltato c’è un hotel in cui ti sei immaginato come a casa tua, scegli la data e organizza il tuo prossimo viaggio!

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti