Manhattan è meravigliosa. Ma quando ne hai avuto abbastanza della sua confusione, gli Hamptons sono solo a un minibus di distanza, dice Julie-Earle Levine

New York City è senza dubbio una delle migliori città del mondo, ma dopo qualche giorno passato a fare shopping, a mangiare e a saltare da un museo all’altro, arriva il momento di ricaricarsi. E non appena sei pronto ad affondare i piedi nella sabbia e a divorare panini all’aragosta sull’oceano, gli Hamptons, sul bivio a sud di Long Island, sono una gita fuori città facile facile. I loro detrattori ti diranno che gli Hamptons sono stracolmi di newyorkesi con la puzza sotto il naso – “È la versione balneare di Manhattan!” – e il traffico è infernale. Tutto vero, tranne che per le sterminate spiagge dorate e quelle da surf che possono giocarsela con quelle australiane (sul serio).

Il modo più semplice per visitare gli Hamptons in giornata è prendere il Jitney, un autobus che parte da varie fermate di Manhattan e Brooklyn e ti porterà fino alla spiaggia. Nell’alta stagione estiva (dal Memorial Day al Labor Day) il viaggio di andata può durare da tre a quattro ore e mezzo, ma c’è molto da vedere ed è un viaggio comodo. Tutti a bordo si lamenteranno del traffico, ma questo fa parte dell’esperienza. Gli altri passeggeri potrebbero anche dirti a quale festa stanno andando, o consigliarti la migliore nuova pescheria della città, o ancora dov’è il loro “orto condiviso”, o dove acquistare verdure locali di stagione da un’azienda agricola a est fuori città.

Il biglietto più acquistato degli Hamptons negli ultimi anni è stato Montauk, l’ultima fermata del Jitney alla fine di Long Island. Per coloro che ci andranno a piedi, e non vogliono prendere un taxi durante la visita, Montauk è la soluzione migliore. La fermata del Jitney a Montauk si trova a pochi passi dalla spiaggia, così come molti altri negozi, ristoranti e bar della città. Quando scendi, cammina per pochi minuti fino alla spiaggia principale, dove troverai il tuo posto sulla sabbia. I residenti a Montauk dicono che non sono come gli altri degli Hamptons, e hanno ragione. Qui ci si rilassa di più che in altri villaggi, dal momento che in origine Montauk era un villaggio di pescatori ed è rimasto tale, nonostante sia diventato cool negli ultimi anni. Vai a pranzo da Joni’s Kitchen, uno dei ristoranti casual preferiti di Gwyneth Paltrow, dove potrai scegliere tra succhi di frutta, piadine fresche e salutari, e caffè da portare in spiaggia. South Edison, proprio di fronte al Joni’s, offre un pesce fantastico e specialità a base di ostriche tutti i giorni.

Se non ti importa dover prendere un taxi, la fermata East Hampton è un’altra opzione che ti porterà direttamente in paese, dove potrai fare shopping (praticamente c’è un negozio di ogni stilista che trovi in città, da Kate Spade, aperto questa estate, a Ralph Lauren). La Main Beach di East Hampton, rinomata per la sua sabbia bianca perfetta, si trova a pochi minuti di taxi dal paese. La Main è l’unica spiaggia con un padiglione dove è possibile acquistare una tazza di caffè e sedersi a prendere il sole. Si tratta di una spiaggia splendida, molto ben frequentata, ed è ideale per fare una nuotata, dato che ci sono i bagnini.

Un’altra tappa è il villaggio di Southampton, dove una breve corsa in taxi ti porterà a Coopers Beach, una delle undici spiagge sulle sette miglia sull’oceano, costellata di palazzi storici, tra i quali la tenuta di Calvin Klein. Coopers si è classificata tra le tre spiagge più belle degli Stati Uniti ed è l’unica spiaggia di Southampton con bagnini. Ci troverai tutto il necessario per la giornata, tra cui uno snack bar, noleggio sdraio per 10 $ al giorno, noleggio ombrelloni per 15 $ al giorno, bagni e docce con acqua fresca.

Pianifica una gita di un giorno fuori città. In estate, il Jitney offre escursioni da Manhattan che partono dalle 6 del mattino in direzione ovest e ripartono da Southampton fino alle 20:45. Quindi c’è tempo per la cena, e forse anche per un cocktail al tramonto. In più, il Jitney è un affare, a soli 30 $ a tratta (60 andata e ritorno): non male considerando che il parcheggio più economico di Manhattan costa 500 $ al mese…

Foto © Russell Kord / Alamy

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti