La costa orientale dell'Australia, al cui centro si trova la Gold Coast, ha ampliato la propria immagine turistica fino a diventare uno dei litorali più cool del Paese. Scopri il perché con una guida alle migliori attrazioni, pub, ristoranti e hotel a Brisbane, Surfers Paradise, Carabita Beach e Byron Bay

Con oltre 300 giorni di sole, spettacolari spiagge da surf e distese di sabbia dorata apparentemente infinite, è facile intuire il motivo della grande popolarità della Gold Coast. Ma la fama di luogo troppo affollato, parchi a tema e altissimi hotel, ha spinto i viaggiatori esperti a cercare sole, mare e sabbia altrove. Negli ultimi anni, però, l’area che abbraccia il punto più a sud del Queensland e la parte superiore del New South Wales, ha riconquistato il suo carattere autentico, con gallerie d’arte e birrifici artigianali che rivaleggiano con i migliori della nazione, e una serie di albergatori innovatori e chef di fama internazionale approdati sulle sue sponde.

Da Sydney ci vuole solo un’ora e mezza di volo per Brisbane, dopodiché puoi metterti al volante e iniziare la tua avventura.

Brisbane

Brisbane

Durata: 1,5 ore di volo da Sydney o 10 ore di auto

A lungo considerata, ingiustamente, solo una città di passaggio, Brisbane veniva attraversata dai viaggiatori diretti a nord verso Cairns e la Grande Barriera Corallina, o verso Surfers Paradise a sud. Ma grazie ad un afflusso di fondi, l’apertura di nuovi bar, birrerie e ristoranti indipendenti e una fiorente scena culturale, è ormai diventata una meta turistica a pieno diritto.

Soggiorna al Gambaro, un elegante boutique hotel nel vivace e verdeggiante quartiere di Paddington.

Per mangiare qualcosa prova il ristorante dell’hotel Gambaro Seafood – un’istituzione a Brisbane – o risali la strada fino a Paddington Barracks, con tantissimi bar e ristoranti brulicanti di gente del posto. Sul fiume Brisbane, la frizzante zona di South Bank ha ottimi ristoranti da offrire, come Stoke House, apprezzato per la carne e il pesce a chilometro zero, un’eccellente carta dei vini e cocktail con vista panoramica al tramonto. Per provare alcune delle numerose birre artigianali prodotte in città, fai rotta per Newstead Brewing Co. e Green Beacon Brewing Co., entrambi splendidi con un hamburger di Chur Burger a cura dello chef kiwi Warren Turnbull, ampiamente considerato il migliore in città.

Entra nel vivo dell’azione. Brisbane ha una sconfinata offerta di eventi sportivi e vale la pena fare un salto al Suncorp Stadium per vedere all’opera Reds (rugby union), Broncos (rugby League) e Roar (calcio). Oppure vai al The Gabba, che ospita le partite di cricket della nazionale australiana e delle squadre del Queensland, e i Brisbane Lions (che giocano a quello che può essere descritto come un mix di calcio gaelico, rugby e calcio). Di tutti, i migliori per i bambini sono i Reds, i Lions o il cricket.

Anche la scena artistica relativamente giovane della città sta facendo passi da gigante. A South Bank troverai performance artistiche e cinema all’aperto, mentre alla Queensland Gallery of Modern Art – una delle gallerie più gettonate della nazione – c’è spazio per mostre di grande successo e impressionanti collezioni di arte australiana contemporanea e indigena.

Surfers Paradise

Surfers Paradise

Durata: 1 ora di auto a sud di Brisbane

La fiorente Surfers Paradise – divertimentificio e gioiello turistico della Gold Coast con le sue famose distese di sabbia – si è guadagnata negli anni la fama di città festaiola, ma è in costante maturazione.

Soggiorna al QT Gold Coast, dove troverai una splendida vista sul litorale, un ottimo centro benessere, l’originale cocktail bar Stingray e un’esperienza gastronomica interattiva al ristorante Bazaar.

Per uno spuntino, Helm Surfers Paradise propone cibo informale e birra locale a bordo fiume; Salt Grill offre una raffinata esperienza gastronomica a cura dello chef stellato Luca Mangan; mentre alla Burleigh Brewing Company potrai sorseggiare una bottiglia di HEF o Duke e una volta al mese provare il “Brewhouse Bash” a base di barbecue e musica.

Visita – se sei un tipo coraggioso – SkyPoint Climb, la passeggiata esterna più alta d’Australia: 270 metri sopra la città. E naturalmente non possiamo dimenticarci delle spiagge. Le tre principali “spiagge glamour” sono Surfers Paradise, Broadbeach e Main Beach (dove Surf in Paradise offre le migliori lezioni), ma se vuoi evitare la folla, a sud c’è la più tranquilla Tugun. A Burleigh Heads ha sede un parco nazionale con sentieri e ottimi punti per un picnic, e se hai voglia di surfare, prendi l’auto fino a Coolangatta.

Carabita Beach

Carabita Beach

Durata: 45 minuti di auto a sud di Surfers Paradise

Carabita Beach è una tranquilla e graziosa cittadina nota per il suo eccezionale surf break, le passeggiate panoramiche lungo la costa, le spiagge balneabili e, più recentemente, per Halcyon House, un ex motel trasformato in esclusivo boutique hotel.

Soggiorna, mangia e fai tutto quello che c’è da fare all’Halycon. Oltre agli eleganti ed eccentrici interni, questo boutique hotel si distingue per tocchi di classe come il minibar gratuito e le terrazze private sulla spiaggia, ideali per sorseggiare un drink in tutta calma. L’hotel vanta l’eccezionale Paper Daisy: un bar e ristorante diretto da Ben Devlin, ex chef-de-partie al Noma di Copenaghen (celeberrimo ristorante con due stelle Michelin), che serve specialità regionali come gamberi nostrani d’allevamento. Offre anche la possibilità di imparare da uno dei migliori surfisti del mondo: quando è in zona, Joel Parkinson, vincitore 11 volte dell’ASP,  offre lezioni private agli ospiti.

Byron Bay

Byron Bay

Durata: 30 minuti di auto a sud di Carabita

Altra località famosa per il surf, Byron Bay è il cuore rilassato della scena alternativa della regione e sede di numerosi festival, tra cui Bluesfest, Splendour in the Grass, the Mullum Music Festival e il Falls Music & Arts Festival.

Soggiorna nel tropicale Byron at Byron Resort & Spa, circondato da 18 ettari di foresta pluviale.

Ritaglia del tempo per una passeggiata o un trattamento benessere nel giardino dei fiori di loto in hotel, poi prendi la navetta che porta in città per visitare uno dei numerosi mercati di Byron. Prova il mercato agricolo di Byron ogni giovedì o il mercato nel villaggio intelligente di Bangalow: un must che si tiene la quarta domenica di ogni mese, con artisti di strada e bancarelle che vendono cibo e oggetti di artigianato. Concediti del tempo per esplorare anche gli originalissimi negozi vintage e di antiquariato in città. E nessun viaggio a Byron è completo senza una visita al faro di Cape Byron – il punto più orientale d’Australia – dove potrai godere di una vista epica di tutta la costa, soprattutto durante la stagione di avvistamento di balene (da giugno a novembre).

Mangia ovunque: a Byron c’è solo l’imbarazzo della scelta. Tra i posti consigliati figurano il bar-caffetteria-ristorante Roadhouse, il Byron Beach Café direttamente sulla sabbia, e l’iconico pub Beach Hotel. Infine, se torni a Sydney, in 45 minuti di auto puoi raggiungere l’aeroporto Gold Coast Coolangatta per un breve volo interno.

Leggi la Guida di Sydney per informarti su attività e sistemazioni una volta tornato in città.

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti