Portarsi dietro i propri bimbi in viaggio non significa essere costretti a passare le vacanze nel proprio paese, e nemmeno nel proprio continente. Forte dei preziosi consigli di genitori viaggiatori, Claire Spreadbury ci rivela come affrontare i lunghi viaggi con i più piccoli al seguito

Tutti i genitori hanno bisogno di una bella vacanza di tanto in tanto, ma per evitare il fastidio di un volo lungo, molti di noi scelgono di rimanere più vicino a casa, limitando così il nostro divertimento e le esperienze dei nostri figli. Ma chiunque abbia, di recente, caricato in macchina tutta la famiglia e i bagagli potrà dirti che guidare fino al mare può essere stressante come volare alle Barbados, se non di più. Basta un po’ di preparazione e andrà tutto ok.

Seduto comodo? Il mio consiglio personale è quello di portare il seggiolino auto sull’aereo. Può sembrare strano, ma i miei figli dormono sempre bene in macchina, quindi viene da pensare che faranno la stessa cosa in volo se sono sullo stesso seggiolino. Controlla le specifiche sul sito web della compagnia aerea per sapere se il seggiolino ha le dimensioni giuste per l’aereo.

A prova di bebè “Se sei in procinto di passare dall’allattamento al seno al biberon, rimanda a dopo il viaggio”, sostiene Emily Shelley, madre di due bambini. “Vorrei aver seguito questo consiglio. Invece ho iniziato con il biberon circa tre settimane prima di volare da Londra al Canada con un bimbo di nove mesi, e ho passato tutto il volo a cercare di preparare il latte in polvere. Metti nel bagaglio a mano una maglia extra per te e raddoppia la quantità di salviette umidificate e snack che pensi ti serviranno!”

In borsa, libri da colorare e puzzle, e-reader e riviste sono tutti essenziali per il volo. Investi in un pratico zainetto con tasche per matite e snack”, afferma Hannah Stephenson, viaggiatrice e mamma di Grace e William. “Prima di partire, fai nuove playlist per iPod e iPad, e scarica giochi che si possono fare in due su un tablet.”

Il comfort delle creature “Come madre che ha viaggiato più volte in Australia e Nuova Zelanda, solitamente da sola con due bimbi in età prescolare, consiglierei di prenotare la prima tappa di un viaggio durante la notte”, sostiene Josie Clarke. “Cerca di fare il check-in per prima per poter richiedere il posto vicino alla paratia, che ha una culla dove il bambino può dormire e più spazio per le gambe. Per i prodotti alimentari, riempi interamente un bagaglio a mano con le cose che piacciono ai tuoi figli, e assicurati di prenotare in anticipo l’opzione pasto per bambini.”

Gradite sorprese “Ho trovato davvero utile acquistare qualche giocattolo nuovo da tirare fuori durante il volo per farli divertire”, afferma Kate Whiting, mamma di Ollie (1 anno). “Niente di troppo rumoroso, ovviamente. I libri sono l’ideale per tutte le età e, per i più piccoli, prova un nuovo burattino a guanto o un cubo multiattività”.

Niente panico “Non arrovellarti il cervello!”, ammonisce la blogger Corrina Stone, che ha cinque figli. “Se ti fai prendere dal panico, non andrai da nessuna parte”.

Convinta? E ora prenota una bella vacanza con queste imperdibili offerte sui voli a lungo raggio

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti