Ti è mai capitato di aver bisogno di una vacanza per riprenderti da... una vacanza? Hai aspettato un anno per quegli strameritati sette giorni di mare, solo per renderti conto di essere così assuefatto al lavoro che lo stress viaggia con te? Oppure l'organizzazione, gli spostamenti, le sorprese in loco e persino la compagnia finiscono per farti girare la testa? Abbiamo chiesto a un life coach cosa fare per entrare nella mentalità giusta e godersi al massimo le vacanze

Secondo gli psicologi, il modo in cui rispondiamo agli imprevisti di una vacanza dipende dalle nostre esperienze infantili. Anche il viaggiatore più navigato può, dentro di sé, essere in ansia quando è lontano da casa, mentre altri sono sempre su di giri. Ci sono però alcune cose che tutti possono tenere a mente per migliorare l’esperienza ed eliminare potenziali ostacoli. Dopotutto, una vacanza è una vacanza.

Preparazione

Prima di prendere qualsiasi decisione, consulto sempre la pagina informativa del Ministero degli Esteri per sapere qual è la situazione del luogo che voglio visitare: instabilità politica, incidenti, situazione sanitaria, ecc. C’è tutto e viene aggiornato quotidianamente. Trovo utile anche informarsi sulla cultura e la gente del posto. Più cose sai, meglio sarai in grado di affrontare i cambiamenti. Cerco anche gli ultimi articoli sui viaggi di ogni quotidiano nazionale.

Godersi ogni momento

Godersi ogni momento

Può sembrare banale, ma è importante concentrarsi su cosa ci rende felici quando siamo in vacanza. Felicità e divertimento sono il migliore antistress che ci sia, quindi pianifica con cura. Se non riesci a decidere dove andare in vacanza, pensa all’ultima volta in cui te la sei davvero spassata. Cosa l’ha resa così eccezionale? Magari hai vissuto un’esperienza nuova o entusiasmante: una persona, un incontro, un’attività. Qualunque cosa fosse, il segreto della tua felicità è con tutta probabilità il tuo atteggiamento mentale.

Atteggiamento mentale

Una cosa fondamentale per il buon esito della vacanza è definire aspettative e obiettivi realistici. Come scrittore di viaggio, so bene che non si può sempre prevedere cosa succederà una volta lasciato il comfort e la familiarità di casa, ma quello che conta è il modo in cui reagiamo agli imprevisti. Lo stress è qualcosa che ci portiamo dietro o ci lasciamo alle spalle. La decisione spetta solo a te.

L’Associazione degli agenti di viaggio britannici viene regolarmente bombardata di lamentele dai vacanzieri. Molti viaggiatori credono ciecamente in quello che leggono nelle brochure, quindi la delusione è praticamente certa. È fondamentale non preoccuparsi troppo delle cose che sono al di fuori del tuo controllo. Ad esempio, ci vuole lo spirito giusto per trasformare una disavventura in una divertente avventura. Spesso non è il viaggio a renderci ansiosi, è quello che ci portiamo dietro, dalle preoccupazioni per i soldi alle fisime per la salute.

Relazioni

Relazioni

Tutti abbiamo assistito a un litigio di coppia in vacanza. Ma i fattori scatenanti dello stress si intensificano quando passi più tempo del solito con un amico o partner. Cerca di conoscere in anticipo i gusti del tuo compagno di vacanza. Magari vuole fare uno sport che tu odi o crogiolarsi al sole invece di fare escursioni. Quando non si lavora, c’è tanto tempo a disposizione; non è detto che devi accontentare i desideri di tutti. Una volta ho invitato un vicino ad andare insieme in Grecia, ad esempio. Il mio piano era visitare varie isole, il suo andare in discoteca e svegliarsi a mezzogiorno. Il secondo giorno ci siamo separati…

Famiglie

Con i bambini può essere complicato rilassarsi: fare il genitore è un’occupazione a tempo pieno e in vacanza i bimbi possono stancarsi, annoiarsi e diventare irritabili. I viaggi con bambini e adolescenti, in modo particolare, vanno pianificati con estrema cura. Qualunque cosa tu abbia organizzato – dai baby club agli sport avventurosi – potrebbe non essere accolta con l’entusiasmo che ti aspettavi, ma non lasciarti demoralizzare. Quando ho scritto il mio primo, Have Kids will Travel, e ho portato i miei ometti in giro per il mondo, ho scoperto che la cosa più bella era vederli conoscere posti nuovi, piuttosto che organizzare ogni singolo momento della giornata.

Saggio consiglio. Ma se non riesci proprio a riposare, perché non provi una delle nostre spa cittadine preferite?

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti