Una volta archiviata la stagione delle vacanze primaverili, la festa è appena cominciata per i visitatori più sofisticati di Cancun, scrive Andrew Colon, noto conoscitore del posto

Rinfrescati con una Michelada

Per sperimentare una fiesta autentica e sicura, sali su un autobus (R1 o R2) diretto a El Centro, la parte vecchia di Cancun. Le strade da visitare sono Tulum (too-loom), Yaxchilan (yock-she-lawn) e Bonampak (bone-am-pack), tutte a distanza di due miglia l’una dall’altra. Tulum e Yaxchilan Avenue confinano con il ’Central Park di Cancun, Parque de Palapas, e tutta la zona pullula di piccoli ristoranti, bar e locali per fare il pieno di ricordi del tuo viaggio a prezzi che sono la metà di quelli nella zona degli hotel.

L’Arena di Cancun, la Plaza de Toros, si trasforma in uno scenario vivace fatto di cantine, piccoli bar e club pieni di birra e tequila. Birrerie come Las de Guanatos propongono più di 20 varietà di “Micheladas”, un cocktail messicano a base di birra, succo di lime, salse assortite e spezie, servito in un bicchiere ghiacciato con del sale sul bordo. Ci sono varianti che contemplano peperoni, frutta e perfino ostriche. Anche i localini con musica dal vivo abbondano.

Di fronte all’arena troverai Plaza Solare, con posti in cui degustare vini e birre provenienti da tutto il mondo, come il Wing’s ’Army e o cibo giapponese al Chowa. Il pub irlandese ’McCarthy si trova nella stessa piazza e ha una live band eccezionale che suona cover dei grandi classici del rock’n’roll.

Portati a casa un po' della magia maya

Soggiorna in un posto così vicino a una delle culture più vivaci e misteriose del mondo, sarebbe un peccato non provarne un assaggio. Una visita a siti come Cobá (con la più alta piramide scalabile della penisola), Chichen Itza (una delle nuove meraviglie del mondo) o Tulum (rovine e scogliere sul mare) sarà indimenticabile. Le escursioni nei siti archeologici sono anche il momento per fare un po’ di shopping: gli autobus si fermano nelle città vicine, con offerte incredibili sui prodotti dell’artigianato locale.

Vai a sud

Se vuoi veramente fuggire da tutto, fai una puntatina a Playa del Carmen o Puerto Morelos. O meglio ancora, prendi l’hotel in uno di questi luoghi magici. Puerto Morelos è a soli quindici minuti dall’aeroporto, e garantisce lo snorkeling migliore in assoluto della zona. La piazza centrale caratteristica ha minuscoli ristoranti e bar, molti di proprietà di espatriati provenienti da Stati Uniti, Regno Unito ed Europa. Le spiagge sono incontaminate, e l’inizio della Barriera Centroamericana è proprio qui al largo.

A Playa del Carmen, le tre parole da ricordare sono “La Quinta Avenida”. La Fifth Avenue di Playa (come la chiamano i locali) è una strada pedonale di 35 isolati, ricca di ristoranti, caffetterie, boutique, gallerie d’arte, piccoli alberghi e bar. Considerala come la versione pulita di Bourbon Street, a un paio di isolati da una delle più belle spiagge del mondo. Playa Mamitas, all’estremità nord, è un beach club favoloso con cibo, bevande, lettini king-size e musica dal vivo con DJ. Qui ci si può davvero divertire come bambini in vacanza.

Foto © Blaine Harrington III/Alamy

Offerte hotels

Offerte e sconti in tutto il mondo per i nostri Clienti